5 motivi per… giocare a POKéMON GO

pokemon-go-onyx-1

 

 

 

 

 

Ok ok ok, premetto che sì, ho 27 anni e dovrei pensare a ben altre cose ma credo, sempre di più, che qualcosa dentro me si sia bloccato quando avevo 10 anni.

Premesso questo, vi lascio ai 5 motivi per giocare a POKéMON GO:

 

ATTIVO – Da quando lo ho installato ho macinato kilometri su kilometri per far schiudere le dannate uova e per trovare nuovi pokémon.boston-go

 

SOCIALE – Non c’è nulla di meglio di una bella passeggiata in paesaggi evocativi con i propri amici o le proprie compagne/i alla ricerca di pokémon. (ahahah).rb2nz3jpugw0p5kxkaoq

 

FANCIULLINO – Ebbene sì, giocando a pokémon go sono tornato a quasi 20 anni fa’, quando ancora ero un bambino e giocavo, insieme ad i miei amici, a pokémon blu con il mio fantastico GAME BOY… ah che bei tempi andati. (lo so che citare Pascoli parlando dei pokémon non è il massimo).pokemon-go-ar

 

GRATIS – Da non sottovalutare di questi tempi.pokemon_go_3

 

COLLEZIONISMO – Dopo un po’ che ci si fa prendere la mano, la voglia di trovare nuovi pokémon o semplicemente di farne evolvere altri per farsi beffa dei propri amici, è tanta.pokemon-lista-comuni-rari-leggendari-1

Annunci

TOP 9… Videogiochi della mia infanzia.

Il fatto che nel titolo ci sia la parola “mia” credo che implichi il fatto che, come sempre, questa sia una classifica SOGGETTIVA.

Questi sono i 9 videogiochi che più hanno segnato la mia infanzia e che mi hanno introdotto nel mondo videoludico.

Detto questo, cominciamo:

9)FIFA 98 (1997) – Lo abbiamo avuto tutti, chi per natale e chi per il proprio compleanno, chi originale e chi piratato. Un gioco davvero indimenticabile, anche se di calcio non mi è mai importato più di tanto, e se di lì a poco avrei preferito ISS PRO.

8)HERC’S ADVENTURE (1997) – Ricordo ancora quando chiesi a mia madre, per un lontano natale, il videogioco di HERCULES, e lei si presento con questo Herc’s Adventure. In un primo momento credetti che fosse uno di quelle copie cinesi di giochi  famosi, fatte solo per ingannare madri inesperte ma, giocandonci, mi dovetti ricredete; era di gran lunga superiore al gioco Disney. Solo dopo circa 10 anni dopo scoprii che era prodotto dalla Lucas Arts.

7)RESIDENT EVIL 2 (1998) – Questo è il secondo videogioco ad avermi ammazzato di paura, ogni volta che ci giocavo dovevo tenere tutte le luci di casa accese e, se avessi potuto, avrei acceso anche quelle degli appartamenti nelle vicinanze. 

6)SPLATTERHOUSE 2 (1992) – Primo videogioco ad avermi realmente spaventanto. Potevo giocarci soltanto per 5 minuti per volta e rimuovendo il volume, poichè il mio piccolo cuoricino da giovane bambino di 7 anni non poteva reggere oltre.

5)ALTERED BEAST (1988) – Ci ho giocato tantissimo, ma da bambino non sono mai riuscito a terminarlo (come mi manca la pazienza che avevamo un tempo… ).Questo videogioco mi ricorda tutte le mattina in cui stavo male e che quindi stavo a casa da scuola. Bei ricordi insomma.

4)SUPER MARIO LAND (1989) – Primo videogioco a cui abbia mai giocato, tramite gameboy del mio vicino. Non posso che ricordarne con affetto, e tra l’altro la soundtrack del primo livello è di gran lunga superiore a quella che tutti conoscono.

3)POKEMON BLU (1996) – Anche questo gioco lo abbiamo avuto tutti. Ricordo perfettamente i pomeriggi estivi in cui ci ritrovavamo tutti e, dopo una bella partita a calcio, cominciavamo a sfidarci con i nostri gameboy color o a scambiarci i pokemon di cui avevamo bisogno. Questo videogioco ha creato un modo di giocare che poi non ho più rivisto.

2)SONIC (1991) – Questo è stato il mio primo videogioco, ne sono realmente innamorato. Non ho nient’altro da dire.

1)SPYRO 2 (1999) – Ahhh le atmosfere di questo videogiochi sono impareggiabili. Tramonti dai colori accesissimi, vasti orizzonti e malinconia a mille. Non ho mai più provato le stesse sensazioni per un altro videogioco.

ESCLUSI SPECIALI

CRASH BANDICOOT 3 (1998) – divertentissimo.

SYNPHON FILTER (1999) – adrenalinico.

TOMBI (1997) – avvincente.

CASTLE OF ILLUSION (1990) – malinconico.